“Il marchigiano errante” di Achille Ribechi

24

A cura di Alberto Sensini e Ferdinando Zucconi Galli Fonseca
Numero di pagine: 152
Formato: 17 x 24
ISBN:
Anno di pubblicazione: 2020

Descrizione

Sinossi

ACHILLE RIBECHI (1927-2003) nasce a Camerino, frequenta l’università di Roma dove si laurea in Giurisprudenza e entra al Ministero della Pubblica Istruzione nel 1956, percorrendo la carriera fino al grado di Dirigente Superiore nel 1973. La conoscenza di numerose lingue – francese, inglese, spagnolo – gli vale l’assegnazione alla Direzione Generale degli Scambi Culturali della P.I. e un ruolo nel Consiglio d’Europa dal 1965 al 1970. Nel 1972 è collocato fuori ruolo presso il Ministero degli Esteri e assume le funzioni di Addetto presso l’Istituto di Cultura di Madrid e successivamente di Vicedirettore reggente e Addetto Culturale a Oslo e infine Direttore dell’Istituto di Melbourne nell’81. Rientrato in Patria svolge numerose missioni in Argentina e in Giappone per il Ministero della P.I.

Il giornalismo culturale è stato sempre il suo “violon d’Ingres”, la sua passione. Dirige negli anni Sessanta due vivaci riviste culturali romane, collabora alla Voce Repubblicana e alla Nazione di Firenze e scrive spesso nelle riviste italiane all’estero. Tornato nella sua Camerino, collabora tutte le settimane con articoli, piccoli saggi, ricordi, annotazioni di costume ai due settimanali locali, Il Chienti e Potenza prima e poi L’Appennino Camerte.

Il volume è stato curato da due personaggi illustri molto amici di Ribechi, anch’essi di orine marchigiana, il giornalista Alberto Sensini, (già Direttore del TG2 e del quotidiano la Nazione di Firenze) e Fedinando Zucconi Galli Fonseca (già primo Presidente della Corte suprema di Cassazione).

 

You may also like…