“La danza moderna educativa” di Rudolf Laban

19

Numero di pagine: 96
Formato: 17 x 24 cm
ISBN: 9788887852028
Anno di pubblicazione: 2009

Category:

Descrizione

Sinossi

“Anziché studiare ogni singolo movimento, si deve comprendere e mettere in pratica il principio stesso del muoversi. Questo approccio al materiale di danza implica una nuova concezione del movimento e dei suoi elementi.”

Con questo testo del 1948, considerato il fondamento di tutta la moderna visione educativa della danza, Rudolf Laban ha rivoluzionato il modo stesso di intenderne l’insegnamento. Presentando la danza come una pratica per formare ogni essere umano nel rispetto sensibile del suo corpo, della sua mente e delle sue emozioni, non si preoccupa di trasmettere all’allievo una serie di esercizi codificati, finalizzati alla corretta esecuzione di passi e sequenze, ma piuttosto di identificare dei temi attorno ai quali promuovere la ricerca di possibili principi universali del movimento. Tenendo in considerazione le caratteristiche motorie, cognitive e relazionali delle varie fasce d’età presenti nella scuola, l’autore propone sedici temi di movimento che diventano libere piste di lavoro attorno ad argomenti quali la consapevolezza del corpo, di peso e tempo, di spazio, flusso, del senso di gruppo, delle qualità espressive, delle forme del movimento, ecc. In questo modo Laban prospetta e definisce una visione della didattica articolata in maniera flessibile attorno al sapere del corpo: l’insegnante diventa così una guida che fa della propria consapevolezza corporea e della capacità di osservazione e di analisi del movimento, gli strumenti primari del proprio operato. La danza moderna educativa, come afferma nel testo l’autore, non dovrebbe riguardare “solamente gli insegnanti di attività fisiche, come la danza, la ginnastica o i giochi sportivi”, ma tutti coloro che sono impegnati nei processi di educazione e formazione di bambini e ragazzi.

Autore

Rudolf Laban (1879 – 1958). Danzatore, coreografo e maestro, è stato il padre della danza moderna europea. Intellettuale e ricercatore, ha operato tra Germania e Inghilterra, sviluppando una delle più complete teorie del movimento umano legato all’espressione ed elaborando un metodo onnicomprensivo di notazione, oggi comunemente noto come Labanotation. La sua analisi del movimento umano, degli elementi fisici che lo compongono e degli impulsi interiori che lo generano, ha avuto applicazioni, sia in ambito teatrale, sia in campo educativo e terapeutico ed è oggi alla base del lavoro di migliaia di artisti ed operatori nel mondo. Oltre a Modern Educational Dance (1948) e a The Mastery of Movement (1950), entrambi tradotti per questa collana, si ricordano tra i suoi scritti Die Welt des Tänzers (1920), Principles of Dance and Movement Notation (1956) e il postumo Choreutics (1966).