“La danza in Italia nel Novecento e oltre: teorie, pratiche, identità” a cura di Elena Cervellati e Giulia Taddeo

20

Numero di pagine: 300
Formato: 15 x 21 cm
ISBN: 9788887852325
Anno di pubblicazione: 2020

Category:

Descrizione

Sinossi

Il volume raccoglie gli atti del convegno internazionale di studi “La danza in Italia nel Novecento e oltre: teorie, pratiche, identità”, che si è svolto presso il Dipartimento delle Arti dell’Alma Mater Studiorum-Università di Bologna nel marzo 2019, nell’ambito delle attività organizzate dal Centro La Soffitta.

L’evento intendeva interrogare alcuni snodi della storia della danza italiana nel secolo scorso e oggi, ponendosi al crocevia fra la dimensione delle teorie e quella delle pratiche artistiche e organizzative. Per questa ragione, agli interventi affidati a studiosi e critici il convegno ha affiancato contributi performativi di danzatori e coreografi, oltre a un momento di confronto con operatori attivi nel panorama attuale della danza italiana. Di tutte queste voci si vuole serbare una traccia in questo volume, nel quale le riflessioni di taglio storico, concentrate sul periodo compreso tra l’inizio del Novecento e gli anni Ottanta, dialogano quindi con gli studi sulla creatività e sulla memoria del contemporaneo, con le indagini legate alla critica e alla ricerca scientifica e, non da ultimo, con il discorso in prima persona di artisti e operatori.

Autore

Elena Cervellati e Giulia Taddeo lavorano presso il Dipartimento delle Arti dell’Alma Mater Studiorum-Università di Bologna, dove svolgono attività di ricerca, di didattica e di organizzazione culturale. Storiche della danza, i loro studi si muovono prevalentemente intorno alle teorie e alle pratiche della danza messe in atto nel contesto italiano e alle relazioni tra  spettacolo coreico e parola.